Un olfatto sovrumano. Il profumo di una ragazza. Un laboratorio a Grasse. Il romanzo di Patrick Süskind parla di odori, aromi, piacere e arte della distillazione.

Racconta come “il profumo”, prodotto cardine dello sviluppo di Cosmetica Italia con la fondazione nel 1990 di Accademia del Profumo, rappresenti un elemento di pura vita per tutti noi che vi entriamo in contatto, per caso o per volontà.

Il termine profumo proviene dal latino per fumum, “attraverso il fumo”. Andando indietro nel tempo, si scopre che i nostri antichi antenati bruciavano oli essenziali come l’incenso in onore degli dei.

Dalla funzione sacra a quella profana: il profumo serve per sedurre, aiuta gli aristocratici a distinguersi dal popolo, dona carattere e fiducia.

L’acqua di Colonia nasce nel 1600 per merito di un italiano della Val Vigezzo: qualcuno dice si chiamasse Gian Paolo Feminis, qualcuno Giovanni Maria Farina, fatto sta che la formula è da subito vincente.

Nell’Ottocento, l’abolizione degli editti corporativi e la liberalizzazione del commercio segnano una tappa decisiva nella produzione.

Nella prima metà del ‘900, i ricercatori cominciano a isolare, da sostanze naturali vegetali e animali, molte molecole olfattivamente interessanti.

Queste scoperte sono la svolta delle nuove tendenze d’inizio del 20° secolo: è una nuova visione della creazione che proseguirà sino ai nostri giorni, dando vita a successi intramontabili.

Tra le invenzioni più significative spiccano: il metilionone, la vanillina e le aldeidi che entrarono, nel 1921, nella composizione di un profumo archetipo per eccellenza.

È l’inizio della profumeria moderna.

I profumi hanno una funzione sociale, influenzano le nostre relazioni per attrazione o repulsione.

Hanno effetti benefici sul nostro umore e si sedimentano nella nostra memoria dando un sapore diverso ai ricordi.

Si fanno portavoce di culture, tradizioni, momenti ed esperienze.

Il profumo è l’essenza dell’emozione.

“Colui che dominava gli odori, dominava il cuore degli uomini. Poiché gli uomini potevano chiudere gli occhi davanti alla grandezza, davanti all’orrore, davanti alla bellezza, e turarsi le orecchie davanti a melodie o a parole seducenti. Ma non potevano sottrarsi al profumo.” Patrick Süskind

Cosmetica Italia. 50 anni di storia e un finale ancora tutto da scrivere. Insieme.